quartieri scassati

“Uno scassato vale l’altro”

L’idea quartieri scassati d’Italia, per ora solo un’idea, anzi solo uno scritto, nasce dal dialogo costante che il blog quartiere Sanità sta avendo con un’operatrice, anche lei blogger e redattrice, del quartiere Pilastro di Bologna. Pur senza mai aver visitato entrambi i rispettivi luoghi, pur senza mai esserci visti e conosciuti di persona, il continuo mischiarsi delle nostre parole, ha innescato una sorta di conoscenza “anticipata”, un confronto storico con le nostre memorie, con i nostri stati, con le nostre attese.

Il Pilastro e la Sanità, per ora solo due computer che dialogano da lontano. Incontri di analogie e di abbandono, incontri di similitudini e di sinestesie… eh sì,  perché i nostri quartieri urlano nero pur avendo pietre d’oro. Nel mio rione chi ha un progetto lo nasconde per paura che un altro lo possa copiare. Il linguaggio ci ha etichettato, e in parte sottomessi. Ma non c’è nessun riscatto, né voglia di affrancamento, c’è invece voglia della nostra esistenza, dei nostri vissuti, della nostra dignità, costruendo ciò che manca.

Se, per esempio, dai diversi luoghi del nostro paese, fossero arrivati unici e chiassosi NO alla chiusura dell’ospedale san Gennaro dei poveri, credo che le Istituzioni non avrebbe esitato a confrontarsi, almeno sulle anomalie di aver lasciato i 150 mila persone e un quartiere a rischio, senza un pronto soccorso; invece il tutto è stato liquidato con un secco “ci sono altri ospedali nella città”.

E’ la mancanza una delle caratteristiche comuni dei quartieri scassati. È la perdita della propria vita, l’edificazione dello stare dentro, senza nà lira, senza la liquidazione e senza pensione. Il linguaggio può fare molto, abbattere le etichette e le convenzioni lessicali; gli scassati si uniscono e parlano, le differenze reagiscono e si mischiano. Incontriamoci in rete, poi da vicino, annusando l’odore dei nostri stessi pensieri, delle nostre stesse perplessità, della nostra stessa forza. La proposta, l’intenzione (non mi viene un altro temine), è rivolta ai quartieri come: la Sanità, il Pilastro, lo Zen, le Piagge, Quarto Oggiaro, quartiere san Paolo…  ecc.