carte comunali 2016

Per le strade del quartiere milioni di volantini azzurri e arancioni. Migliaia di manifesti elettorali stampati sui muri e sui palazzi storici, staccati per metà e riattaccati dall’ultimo arrivato. La carta mi inviata a votare e ad esprimere la mia preferenza nella totale autonomia. Facce pulite e slogan. Cambiamento: è la parola più usata e…

manifesti clandestini

I politicanti dell’ultima ora hanno già, da qualche settimana, iniziato ad inchiavicare i muri del quartiere. Contro ogni regola e divieto, succede ogni volta che ci sono le elezioni senza che nessuno paghi le conseguenze. Facce stupide e inespressive, ebeti incalliti sui palazzi storici, sulle fermate del pullman, sui muri delle scuole, dei negozi, delle…

pensare di votare…

Come si può andare a votare per non far eleggere gli in candidabili? Una cosa non ho mai capito: mi accusano che quando non vado a votare faccio un piacere alla maggioranza; ma se ‘o puorc è n’fettat da capa, come posso pensare di cambiare le cose?! Se la legge permette di candidare i condannati,…