sanità e spazzatura

Ieri nella riunione della commissione impianti del forum regionale sui rifiuti vi è stata l’audizione del vicepresidente del Consorzio CONA , cioè del consorzio nazionale che si occupa del riciclaggio del secco (carta, plastica, alluminio, ferro, legno, etc.); nell’audizione la persona in questione ha testualmente detto – “non ho mai visto una organizzazione peggiore per la raccolta differenziata di quella attuata nella Sanità” – ci ha anche mostrato copia del volantino di promozione distribuito dall’ASIA dicendo “- peggio non si poteva fare”.
SCENDENDO POI NEI PARTICOLARI, ha tenuto a sottolineare che i contenitori dedicati alla differenziata non sono ben identificabili, non sono in numero sufficiente, non prevedono la raccolta dell’umido e della carta, in una piazza che è dedicata quotidianamente a mercato (VERGINI).
Pare che l’affare lo abbia fatto la ditta ORAM, fornitrice dei contenitori, che sembra possa fare risalire la sua proprietà all’ex vice commissario ai rifiuti Ciro Turiello, già amministratore ASIA.
Ma anche l’ASIA ha i suoi vantaggi (questo lo dico io!), visto che gestirà con la società “colonizzatrice” A2A l’inceneritore di Acerra al quale non farà mancare combustibile.
In pratica quello che noi, come cittadini, andiamo da tempo dicendo è stato confermato da uno esperto, la differenziata non la si vuol fare, soprattutto nei quartieri popolari di Napoli.
Non è vero che mancano i soldi e/o i mezzi, infatti il CONAI mette a disposizione sia gli uni che gli altri, solo a patto che i progetti siano condivisi, ma soprattutto seri.
Bisogna che questa denuncia sia conosciuta da tutti, ma soprattutto vediamo di organizzare noi un piano autonomo con l’aiuto del CONAI, contro l’ASIA e contro Bertolaso (ed il suo compagno di merende Giannini). Se prendiamo, come cittadini, noi in mano la faccenda certamente potremo risolvere forse i nostri problemi. – Sergio de Stasio
P.S. La raccolta differenziata si dice che è stata estesa alla Sanità, con ciò noi intendiamo un intero quartiere storico, l’ASIA intende solo la strada principale, appunto via Sanità, ma fa credere a tutti che ha investito un intiero quartiere. [mail arriavta in redazione il giorno 15/10/’08]

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    dovrebbe essere per prima il presidente della vostra municipalità a vigilare su quest’emergenza non è possibile che ogni cosa vi passa sotto al naso e voi neanche protestate fatevi sentire e urlate negli orecchi di chi vi deve rappresentare… non date solo i voti a questa gente senza scrupoli. un amico del rione alto

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    guarda che noi Urliamo e Protestiamo!!!La sanità sta Rialzando la Testa!!Abbiam incontrato il Presidente!l unico guaio è l Asia che non funziona bene!!Leggi questo documento!c’è un complotto!!Ieri nella riunione della commissione impianti del forum regionale sui rifiuti vi è stata l’audizione del vicepresidente del Consorzio CONA , cioè del consorzio nazionale che si occupa del riciclaggio del secco (carta, plastica, alluminio, ferro, legno, etc.); nell’audizione la persona in questione ha testualmente detto – “non ho mai visto una organizzazione peggiore per la raccolta differenziata di quella attuata nella Sanità” – ci ha anche mostrato copia del volantino di promozione distribuito dall’ASIA dicendo “- peggio non si poteva fare”.SCENDENDO POI NEI PARTICOLARI, ha tenuto a sottolineare che i contenitori dedicati alla differenziata non sono ben identificabili, non sono in numero sufficiente, non prevedono la raccolta dell’umido e della carta, in una piazza che è dedicata quotidianamente a mercato (VERGINI).Pare che l’affare lo abbia fatto la ditta ORAM, fornitrice dei contenitori, che sembra possa fare risalire la sua proprietà all’ex vice commissario ai rifiuti Ciro Turiello, già amministratore ASIA.Ma anche l’ASIA ha i suoi vantaggi (questo lo dico io!), visto che gestirà con la società “colonizzatrice” A2A l’inceneritore di Acerra al quale non farà mancare combustibile.In pratica quello che noi, come cittadini, andiamo da tempo dicendo è stato confermato da uno esperto, la differenziata non la si vuol fare, soprattutto nei quartieri popolari di Napoli.Non è vero che mancano i soldi e/o i mezzi, infatti il CONAI mette a disposizione sia gli uni che gli altri, solo a patto che i progetti siano condivisi, ma soprattutto seri.Bisogna che questa denuncia sia conosciuta da tutti, ma soprattutto vediamo di organizzare noi un piano autonomo con l’aiuto del CONAI, contro l’ASIA e contro Bertolaso (ed il suo compagno di merende Giannini). Se prendiamo, come cittadini, noi in mano la faccenda certamente potremo risolvere forse i nostri problemi. – Sergio de StasioP.S. La raccolta differenziata si dice che è stata estesa alla Sanità, con ciò noi intendiamo un intero quartiere storico, l’ASIA intende solo la strada principale, appunto via Sanità, ma fa credere a tutti che ha investito un intiero quartiere. [mail arriavta in redazione il giorno 15/10/’08] Via l Asia dalla Sanità

    Mi piace

  3. Anonimo ha detto:

    voi sapete solo urlare e protestare, in questo siete specialisti come tutti i vostri conterranei, del resto. Quanto a rimboccarsi le maniche, lavorare, darsi da fare senza cercare sempre di fottere gli altri, qui ce ne corre. Prendiamo piazza Vergini, una delle piazze più belle e caratteristiche di Napoli, in un’altra realtà l’avrebbero resa un gioiello, l’avrebbero probabilmente pedonalizzata e resa parte di un circuito turistico con punti di ristoro e negozietti di artigianato, tutti voi l’avete resa un cesso, non c’è niente da fare, siete fatti così. Adesso vi lamentate della differenziata, cosa che si fa in tutti i paesi civili; giustamente per i negozianti è più comodo buttare tutti i cartoni per terra e lasciare tutto come un trogolaio. Così vi piace, non sapete neanche che cosa significhi la parola CIVILTA’, conoscete solo la parola BURDELL e piangete, piangete, vi lamentate e cercate sempre qualcuno che vi sistemi le cose, salvo il fatto che poi ogni cosa non va mai bene. Siete così, accettatevi, un po’ fannulloni, un po’ delinquenti, menefreghisti, infantili e forti di un orgoglio fondato sulla prosopopea del nulla. Invece di lamentarvi ANDATE A LAVORARE.

    Mi piace

  4. Sawi ha detto:

    Complimenti agli anonimi (nello specifico il primo e quest’ultimo che hanno lasciato un post sul blog) perchè ragionano per sterotipi, complimenti perchè non leggono con attenzione il blog e le numerose iniziative pubblicate su di esso; complimenti perchè vengono dal rione alto a da altri quartieri bene di napoli dove la raccolta dei rifiuti viene fatta puntualmente da chi ci tiene che i signori Bassolino o Iervolino di turno non si sporchino le suole; complimenti perchè non sapete che nei Vergini e in tutto il Rione c’è chi lavora dalla mattina alla sera per dare un minimo di dignità alla sua famiglia; complimenti davvero perchè non vi rendete conto che la gente urla perchè è stanca di essere invisibile; complimenti perchè l’inciviltà è figlia di chi giudica dalla apparenze, di chi affibia delle etichette senza conoscere l’altro.Complimenti davvero…ve lo dice una lavoratrice studentessa che si “firma”. Sara

    Mi piace

  5. Anonimo ha detto:

    barava Sawi e aggiungerei a chi non si firma di informarsi meglio prima di azionare un (non il) cervello spento penso da anni: tu anonimo, non sai che chi gestisce il blog è un cittadino del rione sanità? Vittorio

    Mi piace

  6. simon ha detto:

    …Sempre per l’anonimo che dice “andate a lavorare”:Credo che qui per guadagnarci la giornata ci facciamo tutti il mazzo…Però se alla Sanità chiediamo pulizia e raccolta differenziata porta a porta ci ridono in faccia e pensano che “alla Sanità assolutamente non si può fare” (l’ho sentito dire da uno dell’Asìa).Ai Colli Aminei invece si, perchè sarebbe un quartiere “civile”.Mha!!!S.

    Mi piace

  7. Anonimo ha detto:

    NOI FACCIAMO LA DIFFERENZA FACENDO LA DIFFERENZIATA!!!è NATALE!!!E NOI…RICICLIAMO….OGGI POMERIGGIO ABBIAMO INIZIATO A FARE IL PRESEPE NEL PARCO SAN GENNARO CON LA RACCOLTA DIFFERENZIATA!!!OTTIMA COLLABORAZIONE DI TUTTI I BAMBINI!!!ABBIAMO TOLTO I RAMI SEKKI CADUTI A TERRA VICINO ALLE PIANTE FACENDO LO SCHELETRO,POI ABBIAM PRESO I GIORNALI E L ABBIAM IMBEVUTI DI COLLA…FACENDO LA GROTTA IL PROSSIMO APPUNTAMENTO è A DOMANI FACENDO I PASTORI CON BOTTIGLIE IN PLASTICA E LATINE…NOI CI CREDIAMO!!E VOI??MARIO VITRONE

    Mi piace

  8. DYLAN ha detto:

    APPARTE DEL PESIDENTE CHE DOVREBBE VIGILARE IN QUEST’ EMERGENZA DOVREMMO ESSERE PRIMA NOI HA DIVIDERE I RIFIUTI.SECONDO TE CI VUOLE TANTO HA COMPRARE TRE BIDONI PER DIVIDERE I RIFIUTI NON CI VUOLE NIENTE.SPERIAMO CHE GLI ALTRI LO CAPISCANO

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...