dio è in agonia

il
Dio è in agonia, così come è in agonia il teatro Sanità. Numerosi spettacoli fatti da dilettanti che avevano imparato a recitare come dei professionisti. Numerose le iniziative, numerosa la gente del rione. La compagnia Sott’o Ponte “chiude” i battenti per un banale capriccio. La stupidità ha le gambe corte. “I ragazzi non avevano voglia di recitare sputandosi in faccia, parlando di bucchini, d’eiaculazione, di rapporti incestuosi.” .Carmelo Bene non avrebbe saputo fare di meglio. Al teatro ci si avvicina lentamente. Il teatro non è la televisione, il percorso è ripido, difficile, bisogna capirlo, bisogna convincersi e poi interiorizzarlo.
Ma a qualcuno questa differenza non è piaciuta. Chi sa perché sono sempre gli altri ad essere più bravi. Vincenzo Pirozzi è stato accusato di essere retrogrado, di non essere aperto alle relazioni, di non voler collaborare. “Ma con chi collaborare?, con un  direttore che fa spogliare nudo un ragazzo sul palcoscenico?”. Non c’è niente di male, in fondo è arte, ma se la maggior parte dei circa 100 ragazzi non se la sente di fare sesso recitando, questo vuol dire che bisogna ancora lavorare; e lavorare anche con il pubblico che per ora è abituato a leggere Eduardo, Scarpetta, Viviani.
In più di dieci anni di attività i tantissimi giovani che si sono alternati nella compagnia hanno dato vita ad una fervente attività culturale. Mi chiedo perché smantellare tutto? Caro Vincenzo hai sbagliato, sì, hai sbagliato a fidarti di persone che non amano questo rione. “Noi siamo di serie b e per questo facciamo le cose senza senso… e senza soldi”. È prevalsa l’arroganza è l’individualità. In questo modo nessuno vince, domina il tutto contro tutti e la cooperazione tanto amata e scritta a lettere cubitali va a farsi benedire. [+blogger]   

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    che delusione.

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    Non sarebbe successo in un altro posto ma non perché c'è più civiltà ma perché c'è meno invidia.

    Mi piace

  3. caterina ha detto:

    Troppa merda su questo rione, non mi stancherò mai di dirlo, mancavano solo le lotte intestine.

    Mi piace

  4. Sasy ha detto:

    attacca e scatena una bufera, chi sa deve parlare e parlare tanto solo così si abbatte il muro dell'indifferenza e della sopraffazione. abbattere gli accidiosi quelli che troppo belli e buoni si dipingono nel quartiere. i salvatori di napoli così come il cristo in croce.

    Mi piace

  5. Anonimo ha detto:

    bo, ma di cosa state parlando?

    Mi piace

  6. Anonimo ha detto:

    Tutto dicono che è una balla ma nessuno smentisce….

    Mi piace

  7. mariogelardi ha detto:

    la diffamazione non va smentita ma denunciata per via legali, cosa che farò

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...