senza titolo

REGOLE ANARCHICHE

a) Si vaje tutt’o cuntrario cu ‘o mezzo, sì cchiù scemo, cchiù ciuccio, pecché può fà male a ‘ll’ate e a tico. E ppò nun tiene niente ‘a dicere!

[Se fai il senso unico con il tuo motorino sei più stupido che ignorante perché puoi fare male agli altri e a te stesso senza un argomento che possa discolparti].
b) Sì vaje tutt’ o cuntrario e ‘ntas’ ‘a strada cu ‘a machina o cu ‘o mezzo, faje ‘a figura d’o turzo pecché ‘o mmagar’ sta pe passà ‘n’ambulanza ca sta purtanno nu parente tuoje!
[Se blocchi la strada con l’auto o con la moto camminando in direzione opposta sei un ottuso insensibile in quanto potresti ostacolare il passaggio di un autoambulanza che trasporta
un tuo parente].
c) Si puort ‘a ffigliete ‘ncopp ‘o mezzo sì nu strunz’, senza capa e nunn ‘o vuo’ bbene, pecché ‘o può accidere!
[Se porti tuo figlio piccolo sul tuo scooter tenendolo seduto sopra al ginocchio sei un imbecille, irresponsabile e non lo ami, visto che stai attentando alla sua vita].
d) Si puos’ ‘a machina in doppia o tripla fila, tu sì ddoje vote strunz’ pecché pò passà ‘o camio d’e pumpiere ca sta jenno a stutà ‘n incendio ‘a casa toja!
[Se parcheggi in doppia o tripla fila sei due volte cretino perché puoi ostacolare il camion dei pompieri che deve recarsi a spegnere l’incendio della tua abitazione].
e) Si doje perzone ca stann’ dint’a machina se ‘ncontrano, e se mettono ‘a parlà arapenno sulo ‘e finestielle e ‘ntasano ‘o traffico, fanno sapè ‘e cazze lloro a tutte quante.
[Se due persone, che camminano nelle proprie auto in direzione opposta, si fermano a discutere aprendo solo i finestrini e bloccando il traffico, quelle due stesse persone stanno facendo in modo che i “cazzi” loro siano di dominio pubblico].
f) Si jette mobbili, cucine, armadi, tavule e computer dint’e cassunette d’a munnezza, nun sulo sì scimunito, pecché te ponno fà na multa, ma sì pure nu turzo pecché appiest’ ‘e pulmune tuoje: e ppò nun chiagnere si te piglje nu canchero!
[Se continui a buttare mobili, cucine, armadi, tavoli e computer nei cassonetti dell’immondizia non solo sei un scimunito perché puoi beccarti una multa ma sei anche un deficiente in quanto contribuisci a inquinare i tuoi polmoni: poi non lamentarti se ti ammali di tumore].
g) Quanno vaje cu ‘o mezzo, nunn’appassà na machina ca vene tutt’o cuntrario: si chillo nun sape purtà ‘a machina, ‘e bbattimane p’a guapparia toja l’avarraje ‘o spitale o ‘o campusanto!
[Quando circoli con lo scooter non sorpassare mentre un’altra auto viaggia in direzione opposta, se il conducente è poco lesto, gli applausi per la tua bravata, li riceverai all’ospedale o al camposanto].
h) Ce sta chi mette ‘a machina ‘ncopp ‘o marciappiere, chi va tutt’o cuntrario e fa ‘e surpasse, chi parla a dint’a machina arapenn’ sulo ‘e finestielle, chi tene ‘o figlio stuorto ‘ncopp ‘o mezzo, chi vott’e matarazze mmiezo ‘a via… ma tu sì accussì strunz’ ca nun capisce ca sti ccose, ca pienze ca so’ sempe state fatte, so’ cose ottuse, pecché sulo nu chiachiello scagne ‘e mutande pe na salvietta!
[C’è chi parcheggia l’auto sul marciapiede, c’è chi fa il senso unico e sorpassa, chi parla dall’auto aprendo solo i finestrini, chi tiene il figlio in bilico sulla moto, chi butta un materasso per la strada… ma tu sei così deficiente da non capire che queste cose, che credi siano sempre state fatte, non sono altro che di una immorale ottusità, perché solo un inadeguato inetto confonde le braghe per un tovagliolo]. +Blogger

13 commenti Aggiungi il tuo

  1. Francesco ha detto:

    propongo di far stampare un migliaio di questi volantini e distriburli per il rione, con pochi euro (mi propongo per il finanzamento) potremmo sollecitare qualche animo sensibile. Bisogna seminare e se la terra non è troppo arida qulcosa crescerà.

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    ok anche io mi offro volontaria per contribuire a questa iniziativa.
    E’ un buon passo per cominciare ma credo ci vorrebbe qualcosa con un impatto maggiore, più visibile!
    intanto, oltre ai volantini si possono stampare anche dei manifesti da attaccare accanto alle facce dei neomelodici! li leggerebbero di sicuro.
    Secondo me però si deve escogitare un metodo per catturare l’attenzione della gente che cammina per strada.
    cosa proponete?

    Mi piace

  3. Anonimo ha detto:

    stiscioni tipo elettorale appesi alle strade del rione, come quelli che vennero messi quando il napoli vinse lo scudetto, cosìcché tutti possono leggere e servirsi di tale scritte.

    Mi piace

  4. Anonimo ha detto:

    BENE SEGUIRO’ QUESTE REGOLE MA CHI è DISPOSTO A FARLO CON ME? peppino

    Mi piace

  5. sara ha detto:

    l’importante è cominciare, non è necessario che ci sia qualcun altro a farlo. Ma è probabile che se qualcuno prima o poi comincia ci saranno altre persone pronte a fare lo stesso.

    Mi piace

  6. mario l ha detto:

    se iniziamo a trasmettere questi valori ai nostri figli, ai nostri amici, colleghi, alle persone con le quali interagiamo ogni giorno, facciamo già un piccolo passo avanti. naturalmente con l’esempio oltre che con le parole.

    Mi piace

  7. annamaria ha detto:

    queste regole non hanno fondamenta per la sanità. qui tutti fanno le leggi a modo, non rispettano niente neanche i disabile che cercano di camminare per la strada figuriamoci se se ne fottino del sensounico o dei loro bambini. è una triste realtà ma non è colpa dei figli ma dell’incoscenza di certi genitori che regalano un motorino ad un bambino di 12 anni. Anamaria

    Mi piace

  8. Anonimo ha detto:

    bisogna comunicare e far capire anche le alternative esistono e sono fattibili. basta protestare è ora di cambiare. Igor

    Mi piace

  9. Anonimo ha detto:

    propongo UNA scuola che insegni l’educaione all’economia delle scambio e del baratto. solo eliMINANDO I concetti economici classci e capitalistici riusciremo a vincedre la malaCRIANZA. PAOLO

    Mi piace

  10. Anonimo ha detto:

    allor overament hanna chiovere maccarun!!! Alessandro

    Mi piace

  11. Stefano e Marcela ha detto:

    seguirle, seguirle e seguirle le regole ANARCHICHE.

    Mi piace

  12. Anonimo ha detto:

    bene, chi si appresta a seguire queste poche regole sa che il beneficio di queste frasi nascono dall’esigenza “approssimata” di un quartiere abbandonato… niente sconti per i malfamati cittadini, pagano lo scotto di un magna magna generale e adesso anche le elezioni guarniscono la torta tricolore in un impasto sardonico e “ballanzoso”. il proverbio dice: chi guida piano va sano e va lontano, chi corre forteva incontro alla morte. [Tittarella]

    Mi piace

  13. Anonimo ha detto:

    bello il concetto: l'anarchia non e' assenza di regole, ma logica. Non si evita un comportamento perche' e' vietato, ma semplicemente perche' e' illogico e controproducente.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...