lettera al sindaco di napoli

il

Sono una cittadina del Rione Sanità. Angela Rinzivillo, onorata e orgogliosa di vivere qui, qui sono nata e cresciuta, qui ho insegnato ed ora pensionata svolgo un po’ di volontariato. Il dolore per la morte di Elvis non riesco a sopportarlo, ma quello che mi ha molto ferita è stata l’intervista che Lei ha rilasciato al giornale “Il Napoli”. Si documenti prima di parlare e condannare, non può accusare “la mancanza della rete di solidarietà costruita dai vicini di casa, dai parenti, dalle associazioni, dalle parrocchie”. Le elenco le tante iniziative sorte nel rione che fanno e danno tanto: Il Parroco di S. Maria della Sanità don Antonio Loffredo, instancabile che in pochi anni ha portato avanti. Grazie anche all’avvocato Aldanese, grandi progetti: La cooperativa sociale ONLUS: “La Paranza” che comprende; Sportello di Povertà Laboratori informatici Progetto TRIP (FBNAI) Centro di aggregazione “L’altra Napoli”.E grazie a questa cooperativa ha dato lavoro a tanti giovani e a ex detenuti. Nel quartiere lo “Sportello d’Ascolto” era del comune, veniva portato avanti da assistenti sociali, venne chiuso e il parroco, uomo deciso e generoso, l’ha riaperto e funziona grazie a un gruppo di volontari, ed ha anche il Banco alimentare. Nel quartiere v’è sempre la presenza di Padre Alex Zanotelli e di tanti altri Comboniani e volontari che lavorano e si battono per il Rione Sanità: Il centro ADLER in Via Vergini che opera nel sostegno famigliare e adolescenziale; Quattro doposcuola distaccati in Via Cristallini, Piazzetta S. Vincenzo, nella stessa scuola Froebeliano e presso la Chiesa dei Vincenziani; Due Parchi (unici nel quartiere) uno davanti all’Ospedale S. Gennaro e l’altro “Parco degli aranci” in Salita Cinesi, dove operano volontari impegnati inattività sociali; Poi l’Istituto “F. Ozanam” della S. Vincenzo de Paoli, dove funziona un asilo nido, la scuola materna e le prime due classi elementari; Un Banco alimentare e il Guardaroba: vestiti smessi dai più abbienti di cui ne beneficiano soprattutto gli extracomunitari; Un poliambulatorio dove prestano la loro opera esimii medici, gratuitamente nelle ore libere. È momentaneamente chiuso perché non si riesce a reperire i soldi per la messa a norma della Legge 626 per la sicurezza. Sia il parroco che la S. Vincenzo de Paoli pagano bollette a rate di pigione a chi ne ha bisogno. E ancora le Suore di Carità “Maria Bambina” sempre disposte ad aiutare il Parroco, la S. Vincenzo de Paoli. La Superiora lavora anche presso la Caritas, accettano qualsiasi incombenza e soprattutto aiutano quelli che soffrono. L’Associazione HUMANITAS, fondata e diretta dalla signora Flora Di Gianni Caruso che Lei conosce bene, anche Ella fa tanto per il quartiere. E tanti altri che operano e soffrono nel silenzio. Quello che manca è la solidarietà delle Istituzioni. Se Lei visitasse questo Rione si accorgerebbe che di solidarietà ce n’è tanta. Purtroppo, qualche volta accade il peggio. La mamma di Elvis è dignitosissima e ha nascosto a tutti la sua povertà anche alle sorelle quindi Lei ha detto: “È stata una tragedia della povertà che poteva accadere a tutti, ma non doveva accadere ad un bimbo di sei anni buono, bravo a scuola, che aveva già le idee e sognava di diventare ingegnere. [Angela Rinzivillo]

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    in effetti la signora sindaca si è fatta vedere solo due volte nel quartiere, una durante un periodo delle elezioni e l'altra l'anno scorso durante il premio napoli. ma a cosa è servita votarla?

    "Mi piace"

  2. Anonimo ha detto:

    il sindaco accusa i vicini di mancata solidarietà. In pratica scarica su altri poveri la colpa di quello che dovrebbero fare le istituzioni: “l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro”

    "Mi piace"

  3. Anonimo ha detto:

    rivolto all'anonimo: 3 novembre 2009 18.35
    ma cosa significa repubblica democratica? la nostra? ma sei sicura? roberto

    "Mi piace"

  4. Anonimo ha detto:

    http://www.superdante.it/forum/venezia/297430-re-il-sindaco-di-napoli-e-un-mariuolo-come-il-resto-degli-abitanti.html

    > > a-napoli/scippi-a-napoli.html
    > > > > > >
    > > > > > > Che cazzo c'entra Catania? Ma ad una bella bomba atomica su
    napoli
    > > non
    > > > > > > ci hanno mai pensato? PIL ai livelli della cina e finalmente
    > > l'Italia
    > > > > > > considerata civile da tutto il mondo.
    > > > > >
    > > > > > Proponi…proponi…hai visto mai?
    > > > >
    > > > > >Non si può buttare una bomba atomica su napoli? C'è una legge che
    lo
    > > > > >vieta?
    > > > >
    > > > > Sono anni che io lo propongo, e nessuno mi ha mai dato una risposta,
    > ne
    > > il
    > > > > ministro, ne il presidente, ne il papa, ne silvio berlusconi. gli
    > unici
    > > a
    > > > > scrivermi una lettera sono stati erminio boso e nino d' angelo.
    > > >
    > > > Di bombardare Napoli o di varare una legge che lo vieti?
    > >
    > > bombardare napoli ovviamente.
    >
    > Anni fa nella sede della lega nord di mestre c' era un bel poster in
    bianco
    > e nero con fotomontaggio la classica foto di napoli col vesuvio ed un bel
    > fungo atomico, e scritto “bombardare Napoli”

    Negli anni 80 era di gran moda tra i napoletani avere in camera il poster
    con Maradona, Nino d' angelo, e Mario Merola abbracciati. Che
    squallore……..
    Chi cazzo è Erminio Boso????
    Per quanto riguarda bombardare Napoli sono d' accordo.

    "Mi piace"

  5. Anonimo ha detto:

    Vedi quanto è democratica la nostra repubblica(o almeno questo blog) se si permette a idioti del genere di scrivere cavolate madornali come ha fatto questo deficiente?

    "Mi piace"

  6. Anonimo ha detto:

    cari napoletani cari amici cari compaesani cari fratelli e sorelli cari cittadini della nostra meravigliosa città mi rivolgo a voi che nelle vostre vene scorre sangue azzurro a voi che lotterete x la vostra patria.mi chiamo Camilla e abito in toscana volevo fare un appello a tutte le persone come me che vogliono contribuire a migliorare la nostra splendida città che per colpa di molte persone che non si rendono conto della gravità e continuano a mangiarci sopra in nostro paese sta andando a scatafascio a partire da Terzigno e finire con il disastro di Pompei mi rivolgo a voi cittadini non vi vergognate x il disastro di Pompei la vera colpa non è vostra la colpa e di chi ha la coscienza sporca e ancora ora mi chiedo come si può appoggiare la testa sul cuscino e avere ridotta cosi la coscienza???.. Carissimi fratelli con il vostro aiuto ovviamente anke del sindaco vorrei iniziare con il turismo che è sempre stato il motore dell'economia a partire dalla rivoluzione industriale dai primi spostamenti allora propongo uno spot prubblicitario sia in Italia che all'estero su tutti i canali almeno una prubblicità con una bellezza diversa di Napoli promuovere ogni attrattiva turistica per bambini giovani e persone della terza età sfruttiamo tutti i mezzi a disposizioni amici non ci abbattiamo a questi disguidi le risorse le abbiamo ed è quello che conta.Napoli non è l'ultima ruota del carro con il vostro aiuto potrà diventare la ruota trainante di questa splendida penisola.Manca l'aiuto di ognuno.Che ne pensate??
    aspetto una vostra e-mail camy_esposito1993@live.it

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...