consigliere di quartiere no-profit

Tra pochi mesi si voterà per il nuovo Sindaco di Napoli, comprese tutte le Municipalità. Cinque anni fa la sezione Stella/San Carlo brulicava di persone che chiedevano voto in cambio di parole. Vedremo come finirà, quanti si candideranno adesso visto che il consigliere di quartiere non sarà più stipendiato. Se qualcuno lo vuole fare sarà solo per passione.

In affetti è uno spreco di denaro pubblico anche se è una goccia nell’oceano. Mai, come in questi giorni, mi trovo d’accordo su alcune questioni che pone la Lega Nord. Lo spreco va battuto a 360°, tagliamo il calcio, la formula1, gli stipendi record dei dirigenti delle rai, tassiamo maggiormente i più ricchi e, soprattutto, indaghiamo su chi nasconde i capitali, su chi dichiara di essere nullatenente, poi invece, intesta le sue ricchezze ad altri.

Tutti quelli che ricavano abbastanza per vivere, senza distinzione, devono ridurre in modo consistente i loro guadagni: non succede nulla se al posto di 1milione di euro l’anno ne prendi 500mila, se da 500mila ne prendi 250mila e se da 250mila ne prendi 125mila. Che differenza c’è tra una famiglia operai di 2 genitori e 3 figli che vivono con un solo stipendio di euro 1200, con quella di un manager di una multinazionale italiana che ha lo stesso numero di familiari ma che guadagna 1000volte di più? Forse che l’operaio va meno volte nel cesso del manager? Forse che i figli del manager sono più intelligenti? Forse che la moglie è più brava in cucina?

Ok, tagliamo i consiglieri, le provincie, ma anche le pensioni record da 15mile euro al mese, indaghiamo sugli evasori fiscali: quelli sono i più pericolosi, in un certo senso l’Italia è stata impoverita grazie agli evasori che non hanno nulla da invidiare ai mafiosi. Gli appalti pubblici sono sempre appannaggio delle le stesse ditte, si controlli maggiormente e con serietà d’intenti, una verifica costante, coatta e soprattutto si stabilisca una severa e pubblica sanzione. Sei un industriale?, evadi?: non sarai più un industriale! Sei un commerciante?, fai evasione e elusione fiscale?: non sarai più un commerciante! Sei un politico?, hai rubato?: non sarai più un politico per il resto delle tua vita.

Non so se la legge di non remunerare più i consiglieri di quartiere sia già entrata in vigore o, se invece, se ne stia ancora discutendo. Una cosa è certa, credo che se realmente sarà così il numero di persone che si presenteranno alle prossime elezioni sarà sicuramente dimezzato [+blogger]

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    chill già quant vnevn pavat nun facevn nient figurammc mo ca l'avessna fa GRATIS. c'nzalat…..

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    cosa chiedere p+dalla vita??? un sconsigliere… 🙂

    Mi piace

  3. mario ha detto:

    in effetti preferisco la vecchia politica scambista che questo nuovo tipo di esperienza del niente. io per principio non sono mai d'accordo con un leghista, ma il risparmio e i sacrifici non vanno chiesti solo ai poveri, ma che paradosso, invece di togliere ai ricchi che poi rimarranno sempre ricchi si toglie ai poveri, che saranno sempre più poveri, qui siamo alle solite e alle assurdità.

    Mi piace

  4. Anonimo ha detto:

    siamo alle solite, ancora denaro da buttare. Invece di ridurre gli stipendi dei parlamentari, ecc. ci ritroviamo al punto in cui chi ci va male è la povera gente.

    Mi piace

  5. Lello D'Ambrosio ha detto:

    Penso che occorra riflettere su una cosa. Che ai consiglieri di municipalità non venga data nessuna indennità credo sia un fatto positivo. E' ovvio che non basta. Occorre tagliare e di moltissimo gli stipendi di deputati, senatori, consiglieri regionali, etcc…
    La politica non è un lavoro, è una passione. Chi mi conosce sà che faccio politica da ragazzo senza aver mai ricoperto incarichi istituzionali. Altra cosa: la povera gente non è il consigliere di municipalità che non percepirà l'indennità ma chi non arriva alla fine del mese. Il consigliere è un rappresentante delle istituzioni. Cmq l'aspetto positivo è che tantissimi non si ricandideranno. Vuoi vedere che si migliora la qualità dei parlamentini. Un ultima cosa: su questo blog spesso si leggono dei post contro la politica in generale. Visto che ora sarà gratis, mi piacerebbe che in tanti che criticano un sistema finalmente si mettessero in gioco, così potranno dare il loro importante contributo, senza venir meno a quelli che sono i propri ideali….Aspetto candidature.

    Mi piace

  6. mauro ha detto:

    su questo blog a volte si citano le fonti internazionali e spesso si critica la politica perché è paradossale non farlo. Se è giusto far parlare un parlamentare che dice che che lo stipendio di 15mila euro sono pochi per le sue spese, è assurdo, quindi giusto citare, parlare, criticare e indignarsi.

    Mi piace

  7. Anonimo ha detto:

    ma sai quanti di loro hanno pensato di candidarsi per lo stipendio? questa è una pura e dura realtà perché una volta diventati consiglieri non hanno mai realmente fatto qualcosa.

    Mi piace

  8. stefano ha detto:

    tagliare le spese per la politica è sacrosanto considerato che a noi italiani la politica costa troppo. costa troppo in termini di spese per stipendi, indennità, spese di scorta( mi chiedo comè che i politici eletti che sono scelti dal popolo poi abbiano paura del popolo al punto che in ogni occasione si presentano con la scorta? hanno la coda di paglia?), ecc. chiediamo a gran voce primo: la diminuzione del numero dei politici ( nazionali, regionali, provinciali, comunali, municipali- son davvero troppi uff), secondo: la diminuzione degli stipendi( che incominciassero anche loro a chiedersi come mai fare la spesa, pagare le tasse,pagare la casa e le varie bollette facciano sparire tutto lo stipendio che spesso manco una pizza o un cinema puoi permetterti). il loro stipendio dovrebbe essere equiparato e collegato alla media degli stipendi di professori, medici, impiegati ecc.
    tutti gli uomini hanno lo stesso bisogno di mangiare, di dormire,di amare,di vivere.
    stefano

    Mi piace

  9. stefano ha detto:

    la politica caro mario non deve essere scambio tra singoli ma soluzione ai problemi per tutti. lo scambio ha sempre favorito chi nello scambio ha guadagnato di più, il potere lo si gestisce a proprio fine, lasciando agli altri le briciole. d'altronde se non fosse così non si avrebbe l'accumulo e quindi il maggior potere potere. la storia recente dei falsi invalidi insegni; chi nello scambio stava accumulando sempre di più era il politico, agli altri andava appena il sostentamento ciò è un diritto degli uomini dovremmo reclamarlo come tale e non farne merce di scambio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...