ebe alongi

il
La sigaretta

consumava l’aria lentamente

nella stanza bianca e nera
di fumo
Apriva le labbra
voluttuosamente alla sigaretta
Il suo viso intriso di ricordi
apriva l’anima
a fiumi di silenzi [mauro]
—————————————
Quella goccia che c’è
In voi di me
Siate dovunque
c’è una Vita ferita [ebe]

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    belle le poesie, io ne ho scritte diverse ma non ho i coraggio di farle leggere nemmeno alle persone più intime. sarà la paura di mostrarmi che non mi firmo neanche.

    "Mi piace"

  2. Anonimo ha detto:

    BELLE!

    "Mi piace"

  3. Anonimo ha detto:

    la poesia, anche nei momenti bui dà sollievo, é la medicina dell'animo! Bellissime queste poesie…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...