tutti

Se tutti gli uomini andassero a scuola. Se tutti gli uomini si laureassero. Se tutti gli uomini smettessero di guardare i programmi televisivi dove gli uomini sono sviliti. Se tutti gli uomini non comprassero più i prodotti che fanno pubblicità usando il corpo degli uomini. Se tutti gli uomini imparassero a usare i contraccettivi. Se tutti gli uomini denunciassero ogni violenza subita. Se tutti gli uomini votassero solo gli uomini. Se tutti gli uomini pretendessero dalle mogli una divisione equa dei compiti familiari. Se tutti gli uomini lavorassero.

Se tutti gli uomini che lavorano chiedessero di essere pagati di più. Se tutti gli uomini imparassero una lingua straniera. Se tutti gli uomini spiegassero ai loro figli come funziona il loro corpo. Se tutti gli uomini insegnassero ai figli come si stira una camicia. Se tutti gli uomini imparassero a usare il computer. Se tutti gli uomini aiutassero gli altri uomini. Se tutti gli uomini si organizzassero. Se tutti gli uomini facessero sentire la loro voce. Se tutti gli uomini sapessero la debolezza che hanno. [+blogger]

Trasposizione dell’articolo di giovanni de mauro, internazionale.it, pubblicato su questo blog il giorno 29/11/2010

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    al contrario, se tutti gli uomini sapessero quanto male fammi a se stessi, sarebbe tutto molto più facile e meno complicato. scusate la stupidità! Marco C.

    Mi piace

  2. Un uomo ha detto:

    se tutti gli uomini sapessero che potere hanno le donne

    Mi piace

  3. Lilliput ha detto:

    Se tutti gli uomini usassero contraccettivi, questa e' bella, se tutti gli uomini capissero che la procreazione non e' solo un affare di donne!! Mi sa che insegnare questo e' piu' duro che insegnare a stirare le camice!

    Mi piace

  4. Anonimo ha detto:

    ottimo, la stessa cosa al contrario per gli uomini che in realtà non sanno niente di donne e di cervello, naturalmente c'è sempre l'eccezione che sconferma la regola.

    Mi piace

  5. mia martini ha detto:

    Sono stata anch'io bambina
    Di mio padre innamorata
    Per lui sbaglio sempre e sono
    La sua figlia sgangherata
    Ho provato a conquistarlo
    E non ci sono mai riuscita
    E lottato per cambiarlo
    Ci vorrebbe un'altra vita.
    La pazienza delle donne incomincia a quell'età
    Quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità
    E ti perdi dentro a un cinema
    A sognare di andar via
    Con il primo che ti capita e ti dice una bugia.
    Gli uomini non cambiano
    Prima parlano d'amore e poi ti lasciano da sola
    Gli uomini ti cambiano
    E tu piangi mille notti di perché
    Invece, gli uomini ti uccidono
    E con gli amici vanno a ridere di te.
    Piansi anch'io la prima volta
    Stretta a un angolo e sconfitta
    Lui faceva e non capiva
    Perché stavo ferma e zitta
    Ma ho scoperto con il tempo
    E diventando un po' più dura
    Che se l'uomo in gruppo è più cattivo
    Quando è solo ha più paura.
    Gli uomini non cambiano
    Fanno i soldi per comprarti
    E poi ti vendono
    La notte, gli uomini non tornano
    E ti danno tutto quello che non vuoi
    Ma perché gli uomini che nascono
    Sono figli delle donne
    Ma non sono come noi
    Amore gli uomini che cambiano
    Sono quasi un ideale che non c'è
    Sono quelli innamorati come te

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...