occupiamo il museo totò

Perché non occupiamo il museo Totò? Come già è stato fatto per il parco san Gennaro e per il cimitero delle Fontanelle, anche il museo dedicato ad Antonio de Curtis, nato alla via s. m. Antesaecula, deve essere aperto al pubblico. Visto che sono più di 15 anni che tutto è pronto nel palazzo delle spagnuolo, bombetta, paltò, scarpe, disegni, quadri, documentari… come mai è chiuso? Come mai non si riesce a firmare un carta che aprirebbe le porte di una dei tanti bellissimi appartamenti del palazzo Sanfelice alla via Vergini?

Oggi forse capiamo il perché l’arte e la cultura non hanno più voglia di essere paragonati, questo governo ha pensato ben oltre il disonore della storia. Un’altra azione dimostrativa forte e civile da parte della gente del rione, un’altra manifestazione contro la non curanza della nostra amministrazione, altra forma di consenso popolare che ridarebbe dignità al comico più famoso del mondo, al luogo più artistico di Napoli e al rione più “disobbediente” di tutta la città. [+blogger]

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    hai ragione! ce la possiamo fare…giù le mani dalla nostra città!

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    Un momento magico con l'occupazione del cimitero delle fontanelle, un momento importante per la gente, per il quartiere, per chi ha voglia di fare altro, di non svendersi, di far capire che nella sanità c'è humus da vendere.

    Mi piace

  3. Anonimo ha detto:

    PRIMA OCCUPIAMO E POI DIALOGHIAMO, PARLA DI HEBE DE BONAFINI

    Mi piace

  4. Intelletto attivo ha detto:

    vogliamo di nuova la lotta armata, armata di libri e buona volontà!
    con le parole non ci facciamo più niente!

    Mi piace

  5. mi rivolgo a INTELLETTO ha detto:

    ….un nuovo rinascimento?

    Mi piace

  6. Anonimo ha detto:

    Sono stato ieri mattina nel vostro quartiere ed un uomo ci ha consigliato di visitare il cimitero delle fontanelle: un luogo veramente intenso, particolare ed emozionante. Spero veramente che riconquistiate altri spazi come quello, per dare una nuova nascita al quartiere, che è magnifico. Pubblicizzate di più il cimitero! Un paio di consigli: i manifesti all'ingresso andrebbero ristampati ed attaccati su pannelli rigidi e fuori dall'ingresso ci starebbe bene almeno una panchina.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...