foto clandestine

Ha fatto molte più proposte il comitato “No alla chiusura dell’Ospedale san Gennaro”, che la politica negli ultimi vent’anni di gestione della sanità pubblica. Luogo occupato all’interno dell’Ospedale san Gennaro dei Poveri – rione Sanità. Ringrazio Vincenzo, Giuseppe e Gennaro per la loro pubblica collaborazione.  copyright quartieresanita.com

mostra clandestina

Un luogo clandestino, abusivo, occupato e “trasfigurato”. Una mostra che per ora non c’è ancora, perché non ci sono ancora gli scatti, le pose, gli inediti, la “normalità”. Questa è l’unica foto “trovata”, questa è l’archetipo della transumanza che aleggia nell’Ospedale san Gennaro.    

urlare per gli altri

Ogni volta che m’imbatto in una occupazione pacifica (nel rione), incontro anche un ragazzo, non ricordo il nome, che in prima linea scrive, interviene, consiglia, lavora e soprattutto urla. La sua voce mi è rimasta impressa. Anche durante l’occupazione dell’Ospedale urlava maledettamente. Urlava anche quando gli feci una intervista, mentre scriveva sull’ennesimo striscione consunto. Urlava…

senza voce

Perché l’Ospedale san Gennaro dei Poveri non deve essere dimenticato.  

il vuoto del 2017

E’ più triste vedere un ospedale pieno di gente o un ospedale vuoto? Qualche giorno fa ho visitato l’ospedale san Gennaro dei poveri. Un tempo, quando entravi nel grande cortile, perentoriamente una folla ti assaliva, i camici bianchi si mischiavano con i volti preoccupati dei familiari dei ricoverati. Ogni quarto d’ora una ambulanza trasportava un malato….

le pendenze della sanità

Alla via san Vincenzo, verso la piazza, c’è una pendenza: salita Principi. Una si fa per dire. Centinaia di metri in salita, alla fine il panorama è bellissimo. Ma molte persone che abitano in cima sono costrette a fare l’autostop o chiedere passaggi in auto a conoscenti e/o amici. Sforzo incredibile per un giovane, figuriamoci…