tric tric e vene pesante

Una beffa dopo l’altra, “il supermercato non si aprirà”, poi la sentenza, “l’asilo nido o un centro per i senza fissa dimora potete scordarvelo”. Dopo quasi un anno dall’apertura dell’ennesimo megaesercizio, oggi il piano superiore viene affittato al miglior offerente. Può darsi che alla via Sanità non ci sono speranze per i piccoli commercianti, ma è pur vero che un mcdonald’s risanerebbe le già esigue speranze di vendita dei dettaglianti. Certo, “vuoi mettere un negozio mondiale dove milioni di uomini si cibano ingrossandosi il fegato con un misero centro di assistenza anziani o bisognosi? Ma no, il paragone è troppo azzardato, non regge il confronto. La Sanità è internazionale. Bisogna guardare al futuro l’economia è una sfida per questo quartiere. E allora applaudiamo le istituzioni che da queste parti si fanno vedere solo durante le elezioni politiche, battiamo le mani ai responsabili che non multano le auto in doppia e/o terza fila, non controllano gli scooteristi che non rispettano i sensi di marcia, per non parlare dei rifiuti tossici che alla via Serbatoio allo Scudillo imperano indisturbati. Il filmato che abbiamo pubblicato il 27/06/’09 su questo blog parla chiaro. Noi non accusiamo la gente del rione i quartieri hanno dinamiche differenti, come del resto le città se messe in relazioni con piccoli centri, ma le amministrazioni hanno il dovere di porre rimedio, i responsabili non posso non essere puniti, devono lasciare le cariche e ammettere la loro incompetenza.
Chi ha pulito i muri sporcati da centinaia di manifesti attaccati per tutto il quartiere? Rispondiamo noi: NESSUNO (vedi filmato del 06/06/’09). In primis la colpa è della Municipalità, poi il Comune e infine la Regione… già anche loro vengono a chiedere voti ai circa 70mila abitanti del quartiere.
Attualmente e per l’ennesima volta la Sanità è attaccata dal futuro, un futuro fatto di cheeseburger e panini soffiati zuccherati ultra appetitosi che però ci sembreranno disgustosi se guardiamo il film …. ATTENZIONE, per adesso il mcdonald’s è solo una nostra supposizione anche se avallata da alcune voci autorevoli. Ci batteremo? Ma certo! L’informazione ha il dovere di provocare anche se resta lettera morta. La scrittura libera (così come le video riprese libere), ha un potere attrattivo che, se pur nel breve periodo non attecchisce, ma non è la regola, smuove però la coscienza inattiva attuando una specie di corto circuito corporale; essa, se paragonato ad una scossa elettrica, finisce per rendere consapevole l’azione pubblica. Come per dire: stateve accort’ra gent do’ rione, tric, tric, e vene a pesante. [+Blogger]

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Abu Abbas ha detto:

    Ciao Blogger.
    ti stimo e ti sostengo nel tuo blog.
    Quello che hai detto è più o meno quello che dice Paolo Barnard nel suo blog. (io ritengo sia una persona pienamente degna di rispetto).
    Ti rimando al suo link al proposito:

    http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=125

    L'unico problema che io rilevo è che per esperienza diretta so che ci sono state persone e gruppi che si sono organizzati per fare proprio ciò che lui elenca, ovvero “dare corrente”; cioè attivare quei processi, quelle iniziative e quelle campagne che dovrebbero innestare un percorso di presa di coscienza popolare.
    Purtroppo i risultati sono stati abbastanza modesti, quindi mi chiedo cosa si debba fare: azioni dimostrative?, scimmiottare la comunicazione dominante con il mediattivismo di attivisti senza mezzi? lo stare fra la gente quando non si ha nemmeno idea di come veramente vive la gente povera? scimmiottare i modi e gli atteggiamenti sottoproletari?
    a me questa gente fa un misto di pena e paura, sono un misto fra coglioni e inquietanti…..
    Io non lo so , ragiono per il momento in negativo, non so che fare.
    Cerco lumi.
    Aiutami tu blogger a capirci qualcosa.
    In ultima istanza solo Allah il grande e il misericordioso farà giustizia, e nessuno sfuggirà al suo giudizio finale.
    Allah Akbar

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    come ogni momento uno schifo dopo l'altro. mentre il lavoro scarseggi i condoni abbondano, e chi dovrebbe pagare le tasse non le paga, io che ho preso una maledetta multa, e non so neanche quando e dove devo pagARLA PER FORZA ALTRIMENTI mi bloccano le mie miserie. Ilario

    Mi piace

  3. Anonimo ha detto:

    è una QUESTIONE di modi di fare e di attitudini. il vostro quartiere è arretrato, è fuori il sistema economico ecco perchè nessuno lo considera. prendete esempio dalle città del nord. L'italia è inquinata ma voi siete marci, marci fino al collo.

    Mi piace

  4. SUSY ha detto:

    NON T RISPONDO NEANCHE ANONIMO DEL4 agosto 2009 11.48 SEI SOLO UN POVERO IMBECILLE ASSOGGETTATO AI POTERI E SCHIAVO DELLA TUA IGNORANZA. SUSY

    Mi piace

  5. Anonimo ha detto:

    SIAMO ANCHE SU FACEBOOK

    Mi piace

  6. Anonimo ha detto:

    La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

    Mi piace

  7. Anonimo ha detto:

    I wish not acquiesce in on it. I assume warm-hearted post. Especially the appellation attracted me to study the unscathed story.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...