c’è speranza per te!

C’è speranza per te! Dove segretari, ministri, gli alti funzionari, responsabili di governo, leader politici e insospettabili sono alla gogna di un sistema malefico e corrotto; dove un consigliere comunale aggiorna il suo sito con le foto del papa e poi partecipa, ubriacandosi e drogandosi ad un festino fatto di coca e sesso a pagamento.

C’è speranza per te! Dove, mai nella storia, la chiesa ha “smascherato” preti pedofili e malintenzionati, uomini gaudenti al servizio di Gesù; dove sacerdoti hanno dichiarato tutte le contraddizioni che attanagliano la castità, la povertà e l’ubbidienza.

C’è speranza per te! Per un mondo migliore fatto di appalti truccati, lager mediatici, condanne annunciate, incostituzionalità, avversioni, inciviltà e declino; sono 30 anni che i salari in Italia non aumentano, mentre aumenta il debito pubblico, l’inflazione, la povertà, la disperazione.

C’è speranza per te! Perché c’è chi dice che va tutto bene, che siamo un paese civile, che siamo due, tre, quattro Italie; che lo stivale puzza, che la monnezza viene ancora dissotterrata vicino ai campi di pesce, di uva, di insalata; la p3 fa divertire, gli insulsi aumentano, l’azienda prima si arroga i soldi pubblici e poi esporta la sua produzione.

C’è speranza per te! Operaio della fiat, lavoratori a progetto, cassaintegrato, pensionato, casalinga, “fuochista, macchinista, uomini di lavoro… tutti a me”. C’è sempre quel “signore in divisa con il cappello in borghese” che ci fa ridere, c’è sempre la formula1, il moto mondiale, il calcio, lo status.

In una società dove le carceri sono sovraffollate e la gente muore per mancanza di assistenza, dove negli ospedali le persone fanno la spesa, dove si ammazza per noia, per “giustizia”; dove crimini li commette sempre l’altro, dove si spartono i condoni, le malefatte… e le buone notizie non hanno sazio; dove del futuro si conosce solo il fare, intenzione ambigua e raccapricciante, dove la speculazione è vista solo dall’altra parte, dove non c’è più scopo, professionalità,

Come difendersi dai continui attacchi? Chi ci aiuterà ad uscire da questa situazione? Con quali mezzi e con quali azioni potremmo ritornare a sperare, migliorare, aiutare? [+blogger]

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Mario ha detto:

    l'articolo… una cosa risaputa, anche se meglio ripetere? la foto è stupenda.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...