regole

il

1. Andiamo a fare la spesa usando borse di stoffa. Evitiamo le buste di plastica.

2. Evitiamo di acquistare acqua minerale o almeno acquistiamo l’acqua in bottiglia di vetro con vuoto a rendere, ma soprattutto ricordiamo che l’acqua del rubinetto è più controllata.

3. Preferiamo i detersivi sfusi chiamati in gergo “alla spina”.

4. Al bar chiediamo caffè o bevande in tazze o bicchieri di vetro o ceramica (non in monouso in plastica). Quasi tutti i bar hanno ormai hanno le sterilizzatrici a vapore.

5. In casa non utilizziamo piatti, bicchieri e posate di plastica. La plastica oltre a essere nociva per l’ambiente è dannosa anche per il nostro organismo e pesa alle nostre tasche.

6. Attiviamo tra amici e parenti lo scambio di vestiti e giocattoli per bambini.

7. Riprendiamo l’abitudine di riparare abiti, scarpe e oggetti in genere, prima di acquistarne di nuovi.

8. Gli oggetti usati, ma ancora in buono stato, mettiamoli di nuovo in giro regalandoli o vendendoli ai mercatini dell’usato o a enti di beneficenza. In particolare, computer o televisori, stampanti etc., regaliamoli a scuole, case per anziani, associazioni o negozi che li riciclano.

9. Raccogliamo in casa in modo differenziato carta, plastica e vetro e portiamoli nelle apposite campane. Non lasciamo a terra le buste di tali materiali, ma svuotiamoli nell’ apposita campana.

10. Gli oggetti ingombranti e i materiali elettrici ed elettronici non vanno abbandonati per strada, ma consegnati alle isole ecologiche o, telefonando al seguente numero verde

800 16 10 10, all’A.S.I.A. che provvederà gratis al ritiro presso il condominio.

11. Chi ha un giardino o anche un semplice terrazzino /balcone può mischiare gli scarti vegetali di potatura e i residui alimentari insieme con terriccio per fare un humus fertilizzante. Basta anche un vaso grande e una paletta per rivoltare il cumulo.

12. Smaltiamo correttamente i rifiuti misti indifferenziati, portandoli nei cassonetti in buste ben legate e negli orari prestabiliti (dopo le 19).

13. I commercianti si ricordino di piegare e legare i cartoni e tenerli in deposito presso l’esercizio commerciale fino al ritiro da parte dell’A.S.I.A., secondo l’ordinanza di giugno 2011. [rete sanità]

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    vall'a rispettà????!!!!

    Mi piace

  2. tz ha detto:

    quello che si deve rispettare veramente è la gente, gli altri, la nsotra vita. solo così riusciamo a comportarci veramente bene

    Mi piace

  3. Anonimo ha detto:

    direi anche, tenendomi strettamente legata alla viabilità: non circolate senza casco, non fate il senso unico, non portate bambini sulle moto, non parcheggiate in 2° o 3° o 4° fila, attenzione alle buche, al fatto che a pochi metri c'è un pronto soccorso, al fatto che molti bambini corrono per il quartiere (perché proprio non sanno dove correre), e a tutto il resto che serve per vivere meglio, senza pensieri, con rispetto e civiltà.

    Mi piace

  4. Anonimo ha detto:

    ACCETTATELE CON EDUCAZIONE E SENSO DI RESPONSABILITA'

    Mi piace

  5. enzo ha detto:

    ci sarò domenica alle 10 a piazza Sanità

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...