regole bis

il

13 richieste che i cittadini del quartiere “SANITA’ rivolgono alle istituzioni (Comune, A.S.I.A., altri soggetti) per ridurre i rifiuti e smaltirli correttamente, aspettando la

“differenziata porta a porta”

—————————————

1) Che sia avviata al più presto la raccolta differenziata porta a porta nel quartiere Sanità.
2) Che siano installati cestini per rifiuti lungo le strade del quartiere.

3) Che sia effettuato con scrupolosità lo spazzamento quotidiano delle strade.
4) Che sia effettuata con regolarità lo svuotamento della campane della raccolta differenziata.
5) Che nelle zone a grande densità di esercizi commerciali e mercati siano installati cassonetti più grandi (con coperchio sollevabile) per l’introduzione di materiali voluminosi.
6. Che siano effettuati con regolarità il lavaggio e la disinfezione dei cassonetti dell’indifferenziato.
7) Che gli stessi cassonetti dopo lo svuotamento siano sistemati col coperchio chiuso, in modo da consentirne l’uso corretto da parte dei cittadini. Che siano installati i coperchi sui cassonetti che ne sono privi.
8) Nelle zone di mercato scoperto, sia organizzato alla fine dell’orario di attività un intervento di pulizia strade e rimozione dei rifiuti, come avviene in tutte le città italiane.
9) Che siano realizzate campagne pubblicitarie per favorire l’uso di prodotti riciclabili come bevande in contenitori con vuoto a rendere, pannolini per bambini lavabili o prodotti riutilizzabili come abiti usati, mobili usati etc.
10) Che siano realizzate campagne informative e aiuto di esperti alle famiglie che intendano effettuare il compostaggio domestico.
11) Che siano ritirati con immediatezza dopo la segnalazione i materiali tossici e nocivi abbandonati per strade come, ad esempio i rifiuti di amianto.
12) Che si provveda entro tempi ragionevoli al ritiro degli ingombranti voluminosi presso i condomini che lo richiedono all’apposito servizio A.S.I.A.
13) Che sia istituito un corpo di addetti alla vigilanza ambientale per verificare il rispetto dei comportamenti previsti nell’ordinanza sindacale di giugno 2011 sulla emergenza rifiuti. [rete sanità]
Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    si, mi piacciono!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...