ruotolo al tar

il
Un consigliere delle 3° Municipalità ricorre al T.A.R.

Chiede il rispetto della norma sulla nomina degli assessori della Municipalità Stella-san Carlo all’Arena, per quanto riguarda la rappresentanza dei due sessi
Questa mattina è stato notificato alla Presidente della 3° Municipalità Stella-san Carlo all’Arena, Giuliana Di Sarno, in tempo utile (entro cioè i 60 giorni previsti dalla legge) il ricorso al T.A.R. di Napoli che, con il patrocinio dell’avv. Mario Montefusco, è stato inoltrato dal consigliere Ruotolo riguardo alla nomina dei quattro assessori della 3a Municipalità, avvenuta l’11 novembre 2011 e che ad avviso dell’esponente comunista non rispetta lo Statuto del Comune di Napoli, che all’art. 85 stabilisce che “la nomina degli assessori da parte del presidente di Municipalità deve garantire, in ogni caso, la rappresentanza dei due sessi”.
Tale iniziativa è stata intrapresa – spiega Ruotolo – in coerenza con i  principi ed i valori, in primis la legalità e il rispetto delle regole, alla base della vittoria del centro-sinistra, del quale sono orgoglioso di far parte, alle elezioni della Municipalità.

Si allega il testo di una precedente istanza inviata dal Ruotolo alla Presidente Di Sarno il 30 dicembre scorso e poi, per conoscenza, al Sindaco De Magistris e all’assessore alla Trasparenza del Comune di Napoli, Giuseppe Narducci.

Con questo atto, Ruotolo afferma che “qualunque accordo tra partiti è legittimo, purché rispetti le norme in vigore ed è questo ciò che l’elettorato ci ha chiesto, premiando la coalizione guidata da Giuliana Di Sarno alla 3° Municipalità”. Napoli, 10 gennaio 2012 [francesco Ruotolo, consigliere 3° municipalità]

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    AYYY BABY QUE PASO!

    Mi piace

  2. Anonimo ha detto:

    Bravo Francesco Ruotolo anche se credo che tu sia solo in questa lotta impari. Coraggio ti sosteniamo.

    Mi piace

  3. Anonimo ha detto:

    Bravo F.R

    Mi piace

  4. room ha detto:

    Purtroppo quando ci si immischia nella politica la cosa da fare è lasciare tutto, non bisogna appartenere a questa classe, aspettare che si estingua come fatto naturale.

    Bisogna creare delle alternative possibili e capaci di “scrostare” gli ultimi residui di porcheria che a pullulano nella nostra società.

    GRAZIE

    Mi piace

  5. Anonimo ha detto:

    caro room credo che se continuiamo a pensarla così della politica si occuperanno sempre persone come quelle che lo hanno fatto finora. invece servono proprio le persone come ruotolo per cambiarla.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...