ismael giovanni

Ismael, soprannominato Giovanni, 47anni, abitava nel rione Sanità. D’origine africane, precisamente della Somalia, lavorava come domestico, cameriere, lava scale, traslocatore… Nel 2004 aveva occupato una stanza abusava alla via santa Maria Antesaecula, senza servizi igienici, senza gas, luce e acqua. Giavanni/Ismael era molto simpatico, spesso per far sorridere la gente del quartiere urlava parole in napoletano. Un giorno vedendomi con la telecamera si faceva riprendere cantando un pezzo neomelodico, spiegandomi successivamente chi era l’autore e il significato di quelle parole. Mi disse poi, in un’altra intervista, che aveva diversi figli sparsi per il mondo perché in qualsiasi posto mi ero recato avevo messo famiglia. Da quel momento nacque un documentario sugli immigrati del quartiere che non avevo mai pubblicato. Ecco un estratto di quelle interviste ricordando Ismael/Giovanni che, dopo pochi giorni, veniva investito da un motociclista nel rione Sanità: moriva qualche ora dopo all’ospedale san Gennaro dei poveri. [+blogger]

Ismael canta una canzone neomelodica

Intervista completa

 

*Un simile incidente è successo poco tempo fa. Una ragazzo che conduceva uno scooter percorrendo la strada a senso unico, urtava una donna anziana facendola perdere i sensi. In coma per circa un mese, la donna moriva all’ospedale.   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...