la poetessa

Circa sette anni fa intervistammo la poetessa “invisibile” (Ebe Alongi) della salita Stella. Ripresi tutto con una telecamera amatoriale, senza aver tempo di fare il montaggio; così il mio amico madpep mi aiuto nella post produzione.  Mai come in questo caso le “immagini non contano”. Ripropongo le parole rivoluzionarie di una ultra novantenne femminista del rione. Video  

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Ciccio ha detto:

    Inedito straordinario, grazie non conoscevo questa storia, la sanità come sempre gioca “bellissimi scherzi”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...