loris avella

Ci ha scritto un giovane poeta napoletano, pubblichiamo volentieri alcune delle sue poesie tratte dal “libro” GROVIGLIO book sprint edizioni. 

Cade
Cade,
precipita,
il tonfo,
si spacca,
distrutto e irriconoscibile.
Picchiato e calpestato.
Un volto tumefatto di un re.
La vita che corre
scandendo secondi di sabbia.
Capelli colorati,
uno schizzo di magenta tra la folla.
Cerco te insistentemente
tra volti
e movimenti convulsi
che mi spostano.
Mi tirano a loro mordendomi
e sussurrandomi parole contorte ma con l’ultimo respiro che ho
urlo il tuo nome per sentirmi accettato.
Mani sicure e labbra di rose.
Occhi chiari mi spogliano
ma le tue radici stringono fiori appassiti e bevande aspre per l’odio provato su me.

Quando si piange
Quando si piange non si capisce la verità.
Non ti è entrata l’idea.
Nessun genio ha scoperto la soluzione.
Si piange d’incomprensione e storie ma la vita è lì,
tra la lacrima e il percorso che farà.
La tua guancia è l’America
e un fiume in piena.
Asciuga, capisci la novità: è lì!
Mordi le labbra: tira un pugno!
Schiocca le dita: è iniziato! Non sei un grande spettacolo che tutti possono guardare, non strappare il biglietto,
non sono qui per te e non c’è rimborso. Mai nessuna ascesa al Paradiso
è stata piacevole.
Siamo noi, sei tu…
Tu e i tuoi fiori.
Lascia petali d’oro sui tuoi palmi e butta via i demoni, capiscili.
Suonano i pianoforti nelle case affianco e nella tua testa campane ti assordano… la mia musica non arriva,
le mie parole non volano. Cadono a terra rumorosamente rompendosi in granelli sottili che sporcano, soffocano: paura!
Non sei tu il mio Dio, ladro. Meraviglia dalla cicatrice sulla pancia sei qui per avvelenarmi
ed io ti piango credendoti seme di girasole.
Sono cieco
e le trombe urlano stonate nella notte.
Nessuna macchina sfreccia.
Cuore malato, mano tatuata.
Mi sento assonnato da una notte in bianco a vagare tra i caleidoscopi. Portarmi in un posto nuovo è assurdo, le mani stringono la sciarpa e le gambe non sono mie. Ciao amore.
Canzone di Tenco.
Suona per me.
Ciao amore.
Dalida, sussurrami nelle cuffie la tua sofferenza.
Ciao amore ciao.
Ti amo senza coscienza… azzurro.

Rumori
Mi assordi,
urli forte,
suoni tamburi nella mia testa.
Dolce silenzio,
parola passata.
Petalo caduto sull’asfalto che rumore fai?
Sento sirene, brucio all’inferno.
Sento violini, dolce paradiso.
Fai piangere i miei sogni
e non mi lasci parole,
maledetta pazzia,
reciti, senza pubblico, tragedie nel teatro del mio cuore.

100 anni
Tra 100 anni,
sotto gli inevitabili segni del tempo, io ti riconoscerei ancora.
Ai miei occhi sarai sempre
quel grado di perfezione
superiore alla norma,
quel precisissimo errore voluto dal Signore per mettere scompiglio
negli animi di chi incrocia la tua strada.
I tuoi occhio,
anche tra 100 anni,
continueranno ad inondare,
come la furia inarrestabile
di un fiume in piena
il mio spirito
e a lasciare in me fertile limo che mi riempirà di oro grano. Sei e sarai,
anche tra 100 anni,
con sfregi rugosi sul viso,
la luna nel quadro di Van Gogh,
il taglio lineare di Lucio Fontana, il tratto nevrotico di Schiele.
Sei e sarai,
anche tra 100 anni,
perfezione immutabile e interpretativa di ciò che nel tempo invecchia
ma nel profondo rimane eterna.

Nel mezzo della notte
Nel mezzo della notte mi sveglia la tua voce. Non sei qui
al mio fianco
palazzi e strade
chilometri di vicoli
a dividere i nostri corpi.
Nel mezzo della notte
mi sveglia la voglia di odorarti prenderti di peso
e portarti a casa.
Averti questa volta,
averti altre notti.
Nel mezzo della notte
mi sveglia il suono del cellulare.
Un tuo raggiugimi
mi esalta come un bagno d’acqua fredda.
Corro scalzo alla macchina.
Nel mezzo della notte
mi sveglia il nostro amplesso.
Sei qui al mio fianco
e questa notte, nessun altro corpo a separarli. [loris avella]

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...