il visitors del rione

Zellone era il soprannome che gli affibbiarono. Era sempre sporco. Quando passeggiava aveva un’andatura sinusoidale. Aveva le gambe un po’ storte come un giocatore di pallone. Non era alto, ma aveva dei bellissimi capelli biondi. Nonostante avesse 18 anni, sembrava un uomo di 30. Aveva anche un altro modo particolare di camminare: la testa gli…

un docente e un giornalista

Una docente mi ha chiesto come mai alla Sanità nessuno parla della camorra. Mi ha anche detto che ha fatto diverse interviste e che nel quartiere ha trovato una forte resistenza. Perché la gente del posto non vuole affrontare questo discorso? In fine, mi ha fatto l’ultima domanda: non sei contento che il quartiere è…

talenti del calcio

Fine anni Ottanta, nel rione Sanità. Gli anni dell’ adolescenza e delle partite di pallone fatte in tutti i luoghi e in tutti i posti di Napoli: giardinetti della via Foria, spiazzale del Museo Nazionale, il bosco di Capodimonte, il vico Carlotta, fuori allo stadio san Paolo. Poi c’era il campo san Gennaro, dove un…

viciè, devi votare così…

Negli anni Ottanta/Novanta alla via s. Maria Antesaeucla c’era una vecchia saracinesca che quando si apriva, al suo interno, potevi vedere manifesti rossi, con simbolo falce e martello, volantini sparsi un po’ ovunque, una scrivania consunta, alcune sedie scassate. Dentro la piccola saletta, c’era sempre un signore molto basso, gracile di statura, che però quando…

il rione… scritto da una parte

Circa trent’anni fa, ero appena adolescente, sostavo spesso tra la via santa Maria Antesaecula e il vico Palma, prima di conoscere piazzetta san Severo e i nuovi amici della parrocchia omonima. Con la bici ero spesso in strada, a volte anche la mattina presto. Mi piaceva vedere quello che ogni giorno vedevo a casa mia,…